Siamo tutti invitati alle matrimonio per mezzo di il dominatore

La parabola di oggidi ci parla del principato di Altissimo maniera di una ricevimento di nozze (cfr Mt 22,1-14). Primo attore e il figlio del maesta, lo coniuge, nel che tipo di e facile intravedere Gesu. Nella traiettoria, pero, non si parla in nessun caso della donna, tuttavia dei molti invitati, desiderati e attesi sono loro verso vestire labito nuziale. Quegli invitati siamo noi, tutti noi, perche per mezzo di ognuno di noi il dominatore desidera celebrare le nozze. Le connubio inaugurano la condivisione di tutta la attivita e quanto Onnipotente desidera con ognuno di noi. Il nostro rapporto con Lui, in quell’istante, non puo avere luogo solitario quello dei sudditi devoti col regnante, dei servi fedeli col padrone o degli scolari diligenti col capo, bensi e innanzitutto esso della signora amata con lo fidanzato. Per altre parole, il marito ci desidera, ci cattura e ci invita, e non si accontenta cosicche noi adempiamo i buoni doveri e osserviamo le sue leggi, pero vuole con noi una vera e propria unione di persona, un rendiconto evento di colloquio, fiducia e https://datingmentor.org/it/cougar-life-review/ comprensione.

Questa e la vitalita cristiana, una scusa damore con Dio, qualora il padrone prende gratis liniziativa e ove nessuno di noi puo esaltare lesclusiva dellinvito nessuno e aiutato stima agli altri, pero qualsivoglia e aiutato facciata verso persona eccezionale. Read more